Itinerari Scolastici

 Indietro

La Provincia di Lodi realizza e promuove numerose attività di didattica museale nell’ambito del Servizio educativo integrato, attraverso azioni di raccolta della proposte didattiche dei Musei, di affiancamento e ausilio nell’ideazione e nella realizzazione delle iniziative didattiche proposte dai musei, di coordinamento delle attività didattiche, di progettazione delle iniziative “Museo Parlante” e “Itinerari Lodigiani” e di coordinamento dei progetti “LODIGIAMO!” e “Lo sguardo curioso”.

Il “Museo Parlante” rappresenta un momento significativo nel processo di progressivo avvicinamento, da parte del pubblico scolastico, alle collezioni dei musei e, più in generale, al patrimonio culturale.  L’iniziativa coinvolge le scuole di ogni ordine e grado dell’intero territorio provinciale e propone visite guidate gratuite e attività di laboratorio presso i musei afferenti al Sistema Museale Lodigiano.

L’iniziativa “Itinerari lodigiani” propone alle scuole di ogni ordine e grado, di Lodi e provincia, percorsi didattici gratuiti che accompagnano i ragazzi alla scoperta dei luoghi e dei monumenti del Lodigiano stimolando la capacità di osservazione, fornendo gli strumenti per il riconoscimento dei diversi stili architettonici e per un’analisi delle opere d'arte, sensibilizzando al tema della conservazione e della valorizzazione dei Beni Culturali. Appendice dell’iniziativa “Itinerari lodigiani”, “Sei di casa… in  Provincia!” permette alle scolaresche di Lodi e provincia di visitare la sede della Provincia di Lodi situata negli ex conventi di San Cristoforo e San Domenico.

La Provincia di Lodi propone inoltre alle scuole “LODIGIAMO!”, il catalogo delle offerte didattiche di Musei, Archivi, Aree Naturalistiche e Osservatorio Astronomico del Lodigiano, che si è confermato negli anni un valido supporto per i docenti che hanno voluto che i propri studenti approfondissero la conoscenza delle realtà museali del territorio lodigiano.
Questo ampio e diversificato catalogo è stato il frutto di un lavoro di progettazione ben pianificato e strutturato dal Servizio educativo integrato, che in stretta connessione con le realtà museali, ha verificato le proposte degli anni precedenti anche in relazione al risultato raggiunto, ne ha analizzata la validità per poi vagliarne di nuove in rapporto al target di riferimento. Questo ha permesso la strutturazione di iniziative di interesse didattico ad hoc che si sono perfezionate di anno in anno per venire incontro alle esigenze della “nuova scuola”, che si integra sempre di più col territorio.

Nella convinzione della validità e della necessità dei progetti di educazione al patrimonio, sono stati anche proposti alcuni itinerari didattici raccolti ne "Lo sguardo curioso", un pieghevole che illustra percorsi e visite guidate alla scoperta del patrimonio storico, artistico ed ambientale di Lodi e del Lodigiano.
L'idea portante di questa iniziativa è stata il fatto che l'ambiente antropizzato sia uno specchio della cultura e della storia della comunità che lo ha abitato nel corso dei secoli e dunque esso può essere proficuamente utilizzato come "un libro di testo" da leggere, osservare e interpretare dal vero.
In questa prospettiva la Provincia ha attuato una funzione di coordinamento tra i musei e i gestori dei beni culturali da un lato e le guide turistiche dall’altro, proprio per favorire la creazione di una rete di visite guidate che, a regime, dovrebbe divenire autonoma e costante nel tempo. 

Tutti i pieghevoli, realizzati in formato elettronico, sono stati caricati e resi scaricabili sul sito internet www.museilodi.it, all’interno della sezione didattica, oppure sul sito www.provincia.lodi.it nell’Area Tematica “Cultura”.